#LetteraDiPresentazione

Postato il

curriculum lettera di presentazione lavoro scrittura copywriter

(pubblicato sul blog Cercatori di storie)

Cercare lavoro è un dramma. Lo so. Per sopravvivere e andare avanti, ho adottato una nuova strategia. Vivere il qui e ora. Da questa prospettiva, il vuoto che ho davanti non è un baratro. È un'opportunità. Una preziosa opportunità creativa. Tanto vale divertirmi un po'. Dopo l'esperimento del Curriculum, ecco la lettera di presentazione che ho inviato in risposta a un annuncio per Copywriter e-commerce:  Continua a leggere »


#DaGrande

Postato il
Cappuccetto Rosso-Daria Palotti

Cappuccetto Rosso-Daria Palotti

Credo sia accaduto a 5 anni. Sì, deve essere stato allora che ho allargato la percezione di me, oltre l'indomani. Ed è accaduto, quando mi sono chiesta: 'cosa farò da grande?' 'Da grande' era il mio angolo di desiderio. Qui potevo essere e fare tutto. 'Da grande', infatti, sono stata mamma, pittrice, parrucchiera, archeologa e scrittrice.

Se da grande potevo essere e fare tutto, potevo essere e fare tutto anche da piccola. Da piccola, infatti, ho accudito le mie bambole, ho fatto loro schampoo, tagli e trecce, ho dipinto, disegnato, ho scritto favole, racconti, ho perlustrato fondali marini, alla ricerca di antichi vasi romani.

Continua a leggere »


La rosa di Mamussi

Postato il

La rosa di GraziaPasso dopo passo, attraverso la città. In tasca, solo una manciata di desideri. 

Quelli che mi sono rimasti. Che tra 'Non ci sono i requisiti legali', 'Sai, i fondi sono quelli che sono' e 'Mi spiace, non è coerente con la linea editoriale', di desideri, ne ho perso qualcuno.

Poi, passo dopo passo, mi ritrovo dentro 'Fiori di Mamussi'. Per respirare un po' di bellezza. Quella che ho raccontato. «Come stai, cara?», mi chiede Grazia. Stringo le spalle, sorrido e rispondo: «Dai, diciamo bene». Grazia, allora, si avvicina a uno dei suoi vasi, pesca una rosa e me la porge: «Tieni, si intona anche con la tua maglietta».

E allora, passo dopo passo, riattraverso la città. In una mano, la rosa di Mamussi. Nell'altra, tutti i miei desideri. Quelli di sempre.


Sandra di ‘Charlot Non Solo Merceria’

Postato il
merceria cucito creativo patchwork artigianato pisa toscana

 Charlot Non Solo Mercheria

Via C. Fedeli, 7, Pisa

Blog: Charlot non solo merceria

Facebook: Pagina Charlot non solo merceria

Quando passo il filo nella cruna dell'ago, è un momento magico. 

Sandra è una donna accesa. Me ne accorgo subito. Dal sorriso. Che Sandra sorride come la bimba che ancora vive in lei. Quella bimba che, a 8 anni, stressava la madre, perché comprasse una merceria. La stessa che, a 28, la merceria l'ha comprata da sé. Quella bimba che poi, a  52, ha realizzato il sogno di sempre. Una merceria non solo merceria.

Continua a leggere »


L’apino rosso

Postato il
L'apino rosso   Una giornata a rincorrere, autobus, treni e ancora altri autobus. Un mese di 'ho furia, fretta!', 'ho il bimbo, la bimba, il marito, la mamma a casa che mi aspetta'. E poi, arriva lui, l'apino rosso fiammante che 'va piano, ma va lontano' e mi ricorda di fermarmi, di sorridere. Di sorridere per davvero. E col sorriso sulle labbra, anch'io vado piano, anch'io vado lontano.  

#MadeInItaly

Postato il

Made in Italy

Made in Italy. Il marchio, il brand! Il nostro orgoglio, la nostra forza, la nostra salvezza! Valorizziamolo, esportiamolo! E, poi, tuteliamolo, certifichiamolo, etichettiamolo!

E, così, tra proclami, obblighi e sanzioni, del made in italy rimane solo il marchio, il brand. E ci si dimentica che tra le postille e le diciture a norma di legge, ci siamo noi. Ci sono io. E allora, mi fermo, chiudo gli occhi e, per non dimenticare, per non dimenticarmi, ricordo.

Continua a leggere »


Erika di Cuoche in vacanza

Postato il
Le mani di Erika a lavoro

Cuoche in vacanza

sito: Cuoche in vacanza

blog: Cooking classes in Tuscany

info: info@cuocheinvacanza.it

Non sono sfide. Sono proprio botte di vita!

L'avventura. Erika la chiama così, la storia di Cuoche in Vacanza, sul suo blog. Quando le chiedo di raccontarmela, Erika sospira, sorride, alza lo sguardo e allarga le mani. Per le avventure, le parole non bastano. Ma, alla fine, arrivano anche loro. E arrivano col botto: «l'avventura è stata la rinascita». E al suono di questa parola, 'Rinascita', tra le più femminesi che conosca, vibro, intimamente. 'RINASCITA', mi affretto a scrivere sul quaderno, a sorrisi cubitali. Che noi femmine, rinasciamo spesso. E rinasciamo, sempre insieme ad un'altra. «Per ricominciare, hai bisogno, sai, di quella complicità che c'è tra donne» mi conferma Erika. Che anche lei è rinata, insieme ad un'altra. È rinata insieme a Lella.

Continua a leggere »