#Festa della mamma

Postato il

Grazie a mia mamma. Grazie, per tutte le volte che mi è stata madre. Per quella volta che sotto l’albero, a Natale, mi ha fatto trovare una macchina da scrivere. Per quella volta che, entrando in camera, ha esclamato: «Che bello, a 60 anni sogno ancora!».

Grazie a Frida Khalo, Virginia Woolf, Malala.

Grazie alle bambine. Quelle che la felicità la sentono in tutto il corpo. Quelle che dalla pioggia non si riparano. Le vanno incontro.

Grazie a Gianna e Giò di Labodif. Che in loro ho visto la ‘madrità‘ di mia mamma e di tutte le altre. Grazie per avermi reso, in questo modo, madre, a mia volta. ‘Di idee, progetti, di altri, di altre’.

Essere madre


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *