Le mie prime parole scritte

Postato il
scuola scrittura narrazioni  firenze

“Le parole sono tutto quello che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”. Raymond Carver

"Il sole è una stella". Sono state le mie prime parole scritte. Avevo sei anni. Le ricordo ancora. Come dimenticarle. Con la precisione e la pazienza di un frate amanuense, riempii pagine e pagine di "Il sole è una stella. Il sole è una stella". Che il sole fosse una stella, prima di allora, proprio non lo sapevo. Ma fu una scoperta che passò in secondo piano. Avevo imparato a scrivere. Questo contava.

Quelle del CV di Annaccì sono state le mie prime parole scritte in femminese. Avevo 28 anni. Le ricorderò per sempre. Come dimenticare il suono di me quando sono me.  Se le avessi incontrate prima delle maestre di femminese! Forse le parole del cv non sarebbero state le prime. Ma non importa. Ora di maestre di femminese ne ho ben due. E di parole in femminese desidero scriverne altre.

Le parole Di eroi, eroine e bambole sono le mie prime parole scritte in femminese su un blog diverso dal mio. Ho 30 anni. E anche queste parole le ricorderò per sempre. Come dimenticare il suono di me quando sono me che accompagna la mia avventura nel mondo. Già che di un'avventura si tratta, quella che ho intrapreso scegliendo di frequentare la  Scuola di Narrazioni Arturo Bandini. Una scuola bella, dove si impara tanto dagli insegnanti, ma anche dagli allievi e dalle allieve. Una scuola bella, dove ciascuno e ciascuna è libero e libera di esprimere sé. Una scuola come dovrebbe essere ogni scuola. Una scuola che al centro, mette gli allievi e le allieve. Di parole in femminese, sento che qui ne scriverò tante. Per leggerle, vi aspetto sul blog della scuola Cercatori di storie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *