A lezione da Nicoletta

Postato il

Bansky urban art bambina antenna

«Quand'è che si piange?» chiedo ad una platea di creaturine di pura energia.

«Quando una partorisce un figlio», risponde squillante Nicoletta*.

«Nicoletta, e perché una piange quando partorisce un figlio?».

«Lo so, lo so!», esclama Nicoletta. E lascia aperta la bocca. Come per far fluire le parole. Niente da fare. A venir fuori è solo una lunga serie di eeehm. Allora, per compensare, Nicoletta agita le mani. Come a voler dire: è tanta roba! Poi, improvvisamene, il viso di Nicoletta si illumina. E dalla bocca sgorgano le parole che aveva detto di sapere: «Per l'emozione!».

La guardo spiazzata. Mi aspettavo un "perché fa male".

Ripromettendomi di cancellare Real Time dalla programmazione Tv, sorrido. E tra me e me, penso: «Che meraviglia ricevere una lezione di femminese da una bambina di 8 anni!».

 *Nome di pura invenzione. Solo il nome, però.  

2 thoughts on “A lezione da Nicoletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *